Tema Alessandro Manzoni

Nel 1800 non esisteva ancora un Italia unita,ma era soltanto un espressione geografica,come l’aveva definita il ministro Austriaco Von Metternich;
Nonostante questo nelle menti degli italiani nasceva l’idea di un Italia unita . In Italia in ambito artistico e del pensiero si diffuse il Romanticismo che era caratterizzato dalla passione,il sentimento e l’immaginazione.

Alessandro Manzoni ,illuminista e Romantico;vive in questo periodo .Manzoni nacque nel 1785 a Milano.La madre Giulia Beccaria era la figlia di Cesare Beccaria ,scrittore illuminista, autore del libro “dei delitti e delle pene”pubblicato nel 1764 e diffuso in tutta Europa. Fin da piccolo fu costretto a frequentare dei collegi religiosi a causa della separazione dei genitori,tuttavia aderisce ben presto alle idee illuministiche. Durante questo periodo scrisse alcune opere poetiche come “l’Adda” e “l’Urania” . Nel 1806 raggiunse la madre a Parigi dove divenne un sostenitore del Romanticismo. A Parigi conobbe Enrichetta Blondel di religione calvinista che divenne sua moglie.

In seguito al matrimonio Enrichetta si converti alla fede cattolica e successivamente :nel 1810 fece lo stesso Manzoni.Dopo la conversione Manzoni torno in Italia e riprese tra il 1812 e il 1825 compose i primi quattro inni sacri .Dovevano essere 12 ma ne termino solamente cinque ; “La Restaurazione” “Il nome di Maria” , “Il Natale”,”La Passione” e la “ Pentecoste”. Tra il 1816 e il 1822 Manzoni scrisse due tragedie : “Il Conte di Carmagnola” e “L’”Adelchi”. Nel 1821 scrisse due Odi politiche “Marzo 1821” e “Il Cinque maggio”. La prima Ode si riferiva ai moti carbonari del 1821dove Carlo Alberto dichiaro guerra a l’Austria;
La seconda invece, si riferiva alla morte di Napoleone a Sant’Elena.

Sei anni dopo pubblico la sua prima versione de “I Promessi Sposi”. Dopo la pubblicazione egli passo gli anni successivi a correggere il romanzo.
Nel 1861 gli venne affidata la carica di senatore del regno d’Italia.
Sfortunatamente la vita di Manzoni è piena si tragedie : cinque dei suoi otto fratelli muoiono, La sua prima moglie (Enrichetta Blondel) e successivamente anche la seconda (Teresa Borri).
Alessandro Manzoni muore nel 1873 a causa di una caduta dalle scale.

Advertisements