Il Congresso di Vienna (1815-1830)

L’età della Restaurazione va dal 1815 dal 1830;Austria,Inghilterra,Russia e Prussia dopo aver sconfitto Napoleone (Waterloo 1815) cercarono di restaurare il sistema politico che aveva preceduto la Rivoluzione Francese(1789).

Al congresso si distinsero il ministro degli Esteri austriaco Von Metternich e,nonostante la sconfitta il ministro francese Talleyrand. Quest’ultimo disse che il re di Francia era stata la prima vittima della rivoluzione.

Il congresso si fondò su due concetti:

1) Principio di legittimità – diritto dei re legittimi di tornare al trono –

2) Principio di equilibrio – bilanciamento del rapporto di forza fra gli stati –

Le conseguenze politiche del congresso

Francia e Spagna tornarono ai confini precedenti al 1789. Olanda e Belgio furono riuniti nei Paesi Bassi ;la Svizzera fu riconosciuta confederazione di 19 cantoni e neutrale ;i 39 stati tedeschi divennero la confederazione germanica ;inoltre l’Austria ottenne il controllo di quasi tutta l’Italia in modo diretto ,sia in modo indiretto : DIRETTO=unione di Veneto e Venezia alla Lombardia austriaca ( regno LOMBARDO-VENETO) ; in modo INDIRETTO= presenza dei sovrani austriaci in Toscana,Modena,Reggio Emilia ,Parma e Piacenza:

Per rafforzare questa politica di restaurazione Russia Austria e Prussia formano la Santa Alleanza che garantiva l’aiuto militare nel caso di insurrezioni.

Il bilancio del congresso si può riassumere:
Il tentativo di rinnegare lo sviluppo della storia riuscì solo in parte ma l’obiettivo principale,quello di una pace stabile e duratura fu pienamente raggiunta:infatti non ci furono più guerre europee fino al 1914. ( Prima Guerra Mondiale)

3 thoughts on “Il Congresso di Vienna (1815-1830)

    • Premesso che gli argomenti di storia da ripassare sono quelli che hai nel programma che ti è stato consegnato, ti ricordo che questo blog è nato su vostra iniziativa ed ospita, per ora, solo alcuni degli argomenti trattati nel programma, inviati dai tuoi compagni. Se vuoi collaborare aspettiamo ansiosi il tuo prezioso contributo. Hai dato un’occhiata anche alla presentazione su La belle epoque (che ho preparato io) :)?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s